Ecco come evitare di trascurare il tuo apparato genitale

1

Vuoi sentirti sempre fresca e a posto? Ecco dei consigli importanti che ti aiuteranno a preservare il benessere intimo del tuo apparato genitale.

Non dobbiamo mai trascurare gli organi genitali, una buona igiene intima è fondamentale per prendersi cura della parte più delicata del nostro corpo.
Molti dei disagi e dei problemi intimi (prurito, arrossamenti) hanno origine proprio in un’errata igiene, talvolta eccessiva, altre volte insufficiente e spesso causati da detergenti scelti in modo inappropriato.

La verità? C’è poca informazione su come procedere nell’operazione di cura e pulizia delle nostre parti intime, specie in quei giorni mensili tanto odiate dalle donne.

Consigli utili per una buona igiene intima

1. É sufficiente effettuare la pulizia una volta al giorno, meglio al mattino, se non sono presenti problematiche particolari, con acqua tiepida e un detergente appropriato (sotto la doccia mai usare il doccia schiuma per le parti intime). Anche durante un ciclo mestruale non è fondamentale lavarsi ad ogni cambio assorbente.

2. Il detergente deve essere ipoallergenico e va usato in piccole quantità. Non lavare la parte interna. In caso non avessi a disposizione un detergente specifico, il sapone di Marsiglia può sostituirlo, in quanto rispetta il naturale pH acido della mucosa.

Leggi anche Ecco quattro cose che dovresti sapere sul Sapone di Marsiglia

3. Il lavaggio va sempre effettuato dalla vagina all’ano e mai viceversa, per evitare che i germi fecali vengano a contatto con le mucose vaginali.

4. Non abusare nell’utilizzo di salvaslip sia perchè non permettono alla pelle di respirare, sia per l’impatto ambientale. Meglio sceglierli di cotone e usarli solo nei giorni che precedono il ciclo mestruale. Evitare anche di utilizzare le salviette intime, che molto spesso contengono profumazioni che potrebbero provocare irritazioni.

Leggi anche Non si ricicla? Allora non lo compro

5. Anche se spesso si tende a pensare che la vagina sia “sporca” devi sapere che non lo è più di quanto lo siano le tue mani. Inoltre grazie al muco cervicale e alla flora batterica si mantiene in equilibrio e sana. Non c’è bisogno di lavande interne. E anche le perdite giornaliere sono indici di benessere del tuo organo (anche in caso siano più abbondanti). Se però notate un odore, colore diverso accompagnato da arrossamento o prurito potrebbe trattarsi di un’infezione intima ed è consigliato contattare un ginecologo. Attenzione anche ai lavaggi troppo aggressivi che possono provocare un aumento delle perdite.

6. Nel caso di leggera irritazione è sempre consigliabile una visita ginecologica, ma puoi anche sfruttare le proprietà antibatteriche e antinfiammatorie del bicarbonato di sodio da usare durante la pulizia giornaliera, sciogliendone un cucchiaino in un po’ di acqua tiepida.

Leggi anche Bicarbonato solo per pulire? Altri sette modi per utilizzarlo che ti stupiranno

7. Ricorda di asciugarti bene dopo la pulizia e cambiare spesso l’asciugamano.

8. Fate molta attenzione a piercing o altre “decorazioni” in diversi materiali dell’organo intimo, in quanto possono portare ad infezioni, prurito o eruzioni cutanee.