Turkmenistan: La Porta dell’inferno – VIDEO

0

Il cratere del gas di Darvaza ( Turkmen : Jähennem derwezesi , Җәхеннем дервезеси ), conosciuto localmente come ” Porta all’Inferno ” o “”Porta dell’Inferno “, è un campo di gas naturale a Derweze , Turkmenistan , che è crollato in una caverna sotterranea, diventando un cratere naturale di gas. I geologi hanno dato fuoco per impedire la diffusione del gas metano e sta bruciando continuamente dal 1971. Il diametro del cratere è di 69 metri (226 ft) , e la sua profondità è di 30 metri (98 ft).

Si trova vicino al villaggio di Derweze , conosciuto anche come Darvaza . È nel mezzo del deserto di Karakum , a circa 260 chilometri a nord di Ashgabat , la capitale del Turkmenistan. La riserva di gas qui trovata è una delle più grandi al mondo.

Il nome “Door to Hell” è stato dato al campo dai locali, riferendosi al fuoco, al fango bollente e alle fiamme arancioni nel cratere grande, che ha un diametro di 70 metri (230 piedi). I punti caldi si estendono su un’area con una larghezza di 60 metri e una profondità di circa 20 metri (66 piedi).

Secondo il geologo turkmeno Anatoly Bushmakin, il sito è stato identificato dagli ingegneri sovietici nel 1971. Fu originariamente considerato un sito sostanziale del campo petrolifero . Gli ingegneri hanno istituito un impianto di perforazione e le operazioni per valutare la quantità di olio disponibile sul sito. Subito dopo che l’indagine preliminare trovò una tasca di gas naturale, il terreno sotto l’impianto di perforazione e il campo si crollò in un ampio cratere e fu sepolto.

Aspettando le emissioni pericolose di gas tossici dalla caverna nelle città vicine, gli ingegneri pensarono che fosse meglio bruciare il gas. Si è stimato che il gas bruciasse entro poche settimane, ma ha invece continuato a bruciare per più di quattro decenni.

Gli anni della storia del cratere sono incerti: geologi locali dicono che il crollo in un cratere è avvenuto negli anni ’60 e i gas non sono stati messi in fiamme fino agli anni ’80.

Nell’aprile 2010, il presidente del Turkmenistan , Gurbanguly Berdimuhamedow , ha visitato il sito e ha ordinato che il buco dovrebbe essere chiuso. Nel 2013 ha dichiarato la parte del deserto di Karakum con il cratere una riserva naturale.

Il cratere è un’attrazione turistica popolare. Dal 2009, 50.000 turisti hanno visitato il sito. Il cratere del gas ha una superficie totale di 5.350 metri quadrati . L’area circostante è anche popolare per il campeggio del deserto selvatico.

fonte: wikipedia