Ecco cosa succede se impari a insaporire i piatti con l’alloro

0

Tutti i poteri dell’alloro

L’alloro rientra nella categoria delle piante terapeutiche. I suoi impieghi sono numerosi e utili per contrastare tosse, febbre, dolori addominali. Spesso è un valido alleato per l’organismo.

Composizione chimica dell’alloro

Solitamente l’alloro è una pianta che viene usata in cucina per insaporire alcuni piatti. E’ ottima in gastronomia, certo, ma anche per la salute. Contiene al suo interno moltissime sostanze positive per l’organismo. Ecco quali sono:

  • Acqua
  • Proteine
  • Carboidrati
  • Fibre
  • Grassi
  • Vitamine (A, B, C)
  • Sali minerali (potassio, calcio, fosforo, selenio, sodio, rame, manganese, magnesio, ferro e zinco)

Nelle bacche e nelle foglie di questo vegetale sono presenti buone percentuali di oli essenziali.

Ti potrebbe interessare anche: Ecco cosa succede al nostro corpo se ogni giorno mangiamo un cucchiaio di curcuma

I benefici dell’alloro

È sorprendente quanto l’alloro possa essere utile per la nostra salute. Questa pianta si rivela ottimo rimedio contro le coliche, facilita la digestione e allo stesso tempo combatte l’aerofagia. E’ anche un potente antinfiammatorio ed è utile contro la stipsi e sembra funzioni anche come repellente per gli insetti.

Al momento non sembrano esserci effetti collaterali salvo le dermatiti da contatto, causate da un impiego smodato di questa pianta in soggetti intolleranti o allergici.

Fonte: soluzionibio