Un uomo di 34 anni si è perforato la faringe dopo aver trattenuto uno starnuto: ecco com’è possibile

0

Perché tenere bocca e naso chiuso durante uno starnuto può bucarci la gola

  • di Zeina Ayache

Un uomo di 34 anni si è perforato la faringe dopo aver trattenuto uno starnuto tappando naso e bocca: ecco come è possibile.

Questa è la storia di un uomo di 34 anni che ha starnutito così forte da essersi bucato la gola: il racconto può sembrare assurdo, eppure ha una spiegazione scientifica, vediamo insieme cosa è successo e perché comunque si tratta di un fenomeno piuttosto raro.

La storia. Un uomo di 34 anni si è presentato al pronto soccorso con un principio di odinofagia, una condizione per cui il paziente prova intenso dolore quando prova a deglutire, iniziato subito dopo uno starnuto forzato. Il paziente racconta di aver sentito una specie di ‘schiocco’ sul collo e un gonfiore laterale al collo subito dopo aver provato a trattenere uno starnuto tenendo la bocca chiusa e tappandosi il naso. I segni vitali dell’uomo risultavano stabili al momento del ricovero, da un esame approfondito i medici hanno scoperto un rigonfiamento sulla parte destra della zona cervicale e, dalla radiografia effettuata, sono emerse alcune striature d’aria nella zona retrofaringea e un enfisema chirurgico nel collo anteriore alla trachea: in poche parole, l’uomo si era rotto la faringe.

Rottura della faringe. La perforazione della faringe è una condizione piuttosto rara e potrebbe presentarsi in seguito ad un improvviso aumento della pressione intraluminale contro le corde vocali chiuse, quindi dopo tosse o vomito forzato per esempio. La perforazione della faringe in seguito ad uno starnuto può presentarsi quando questo viene bloccato come nel caso del paziente della particolare vicenda.

Com’è stato curato. Ovviamente il paziente è stato ricoverato onde evitare il rischio di progressione della perforazione. Inizialmente è stato alimentato con un sondino gastrico, è stato curato con antibiotici per via endovenosa e piano piano, durante il periodo in ospedale, i sintomi e l’enfisema sottocutaneo sono rientrati e l’uomo è guarito.

Cosa abbiamo imparato. La lezione di questa storia è che Shrek aveva ragione: ‘meglio fuori che dentro’, soprattutto considerato che uno starnuto può raggiungere una potenza pari a 16,9 km/secondo. Per quanto la perforazione della faringe sia piuttosto rara, è comunque sconsigliato ‘bloccare’ uno starnuto.

Fonte: fanpage.it