Madre scrive a Grillo: ‘Mio figlio nato sano, danneggiato dopo vaccino Mpr’

1
vaccino

La lettera di Valentina al Ministro Grillo: “Mio figlio nato sano danneggiato da vaccino”

“Ministra, ministra mi sente? Le scrivo in una delle tantissime notti in cui a casa mia non si dorme, sono le 03.50 e lo sa perché non si dorme?

Perché quelli che lei dichiara essere vaccini sicuri, hanno rovinato la vita di tutta la mia famiglia e in primis del mio secondogenito, nato sano, ora autistico a causa dei vaccini.

Non sono io ad averlo detto, ma ben 3 medici di uno degli ospedali di Palermo, persone laureate come Lei, che hanno ammesso il danno aggiungendo che: “ovviamente non potrò mettere mai nulla per iscritto perché non posso farmi radiare dall’albo dei medici per nessuno “.

Ma mio figlio non è nessuno… mio figlio (come centinaia di bambini che sto conoscendo negli ultimi mesi nati sani ora disabili) non sono numeri .

Non si sopravvive ad una diagnosi di autismo, specie quando hai la consapevolezza che tutto questo si sarebbe potuto evitare.

Io ho deciso di votare il Movimento 5 stelle quando la sentivo controbattere nei confronti di quella legge assurda (119/2017) e mi ero illusa che Lei fosse per la libertà di scelta.

E sa, cara ministra, non sono stata la sola ad illudersi. Tantissimi voti, il suo Movimento li ha ricevuti proprio da tutte quelle persone che vengono giudicate strane, incoscienti, i cosiddetti freevax.

Aveva quasi 14 mesi e l’MPR se l’è portato via

Il mio bambino si chiama J2, è un bambino bellissimo che il giorno prima di quel maledetto vaccino parlava al pari dei suoi coetanei, sorrideva, giocava con gioia, socializzava, dormiva beatamente la notte. Aveva quasi 14 mesi e l’MPR se l’è portato via.

Io, da mamma ho avuto una reazione da guerriera, illudendomi che fosse questione di ore o pochi giorni e che mio figlio si riprendesse.

Ma quando ho dovuto cominciare il martirio delle prime visite da neuropsichiatri infantili, logopedisti, terapisti cognitivo comportamentali, esami di ogni genere… bhè, cara ministra, in attesa della diagnosi certa, sono entrata in depressione e piangevo sempre.

Non che ora non lo faccia, ma adesso la mia depressione si è tramutata
in rabbia, forte rabbia: nessun vaccino sarà più obbligatorio per i miei figli, sì, perché sono diventata mamma per la terza volta 7 mesi fa.

E nessuna legge dittatoriale mi imporrà di vaccinare i miei figli! Perchè dovrebbero prima esistere esami pre-vaccinali. Perchè non tutti i bambini hanno le stesse difese immunitarie.

Ci tengo a farle sapere, che nemmeno se mi manda l’esercito a casa mi obbligherete a vaccinarli.

E non è vero, porca miseria, che le reazioni avverse ai vaccini sono un caso su un milione, sono molto più frequenti di quanto Lei possa immaginare.

Valentina: “Mio figlio danneggiato da vaccino, ora voglio giustizia!”

Ma Lei questo lo sa, o almeno prima delle elezioni sembrava conoscere il problema. Ora io, da mamma, non la riconosco.

Mio marito, mio figlio J1 di 13 anni, mio figlio M3 di 7 mesi, non abbiamo più una vita normale e questo da quando J2, di quasi 5 anni, ha fatto il vaccino a quasi 14 mesi.

I disturbi del sonno di J2, i suoi gravi disturbi gastrointestinali, le stereotipie, l’assenza totale di linguaggio, mio figlio, a quasi 5 anni, porta ancora del pannolino

Io chiedo giustizia! E chiedo anche anche il riconoscimento del danno, legge 210 del 1992. Mi renda questa giustizia Ministra! A me e tutti i bambini danneggiati da vaccino.

E si preoccupi di dare una corretta informazione sul tema, che la gente sappia cosa sta iniettando ai loro figli.

Lei sa che non vi è alcuna epidemia in corso, da mamma le chiedo: si metta le mani sul cuore e prenda provvedimenti contro l’obbligo vaccinale. Io credo che Lei non mi deluderà… Valentina

1 commento

  1. Carissima Valentina siamo tutti addolorati per Lei ed il suo bambino e ci uniamo al suo grido di dolore chiedendo Libertà di scelta vaccinale. Un abbraccio forte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here