Vanessa, 21 anni, muore all’improvviso davanti ai genitori: niente autopsia

0
vanessa

Venezia, malore improvviso nella notte: Vanessa muore a 21 anni davanti ai genitori – di Susanna Picone

Il drammatico episodio è avvenuto a Scorzé (Venezia). Vanessa Favaro, una ragazza di ventuno anni, ha avuto un malore improvviso mentre era a letto.

Il padre si è precipitato nella sua stanza e subito ha chiamato i soccorsi, purtroppo però gli operatori del 118 hanno solo potuto constatarne il decesso.

Una ragazza solare, disponibile e sempre pronta ad aiutare tutti, che aveva deciso di non lavorare pur di occuparsi costantemente del suo papà che aveva avuto seri problemi di salute.

Quel papà che la notte tra domenica e lunedì l’ha sentita respirare in maniera anomala dalla sua stanza e l’ha vista morire senza poter far nulla per salvarla.

Arriva da Scorzè (Venezia) la drammatica storia di Vanessa Favaro, una ragazza morta a soli ventuno anni nella notte tra domenica e lunedì.

La giovane, secondo quanto ricostruisce il Corriere del Veneto, ha avuto un malore improvviso nella notte e, nonostante i soccorsi, non ce l’ha fatta.

Vanessa viveva a Scorzè insieme al papà Giancarlo, alla mamma Sonia e ai fratelli. Era nel suo letto quando durante le notte il papà ha sentito che qualcosa non andava.

L’ha raggiunta nella sua camera e subito ha chiamato i soccorsi. Ma gli operatori del 118 non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

Vanessa: malore che potrebbe ricondursi alla patologia asmatica

La ventunenne si era diplomata tre anni fa all’istituto professionale per diventare parrucchiera, ma poi aveva deciso di non lavorare proprio perché voleva stare accanto al papà, dedicarsi a lui anima e corpo.

“Di recente Giancarlo era stato sottoposto a un’operazione e lei lo ha assistito in ogni circostanza”,

ha detto la zia, descrivendo Vanessa come una ragazza speciale, che non era come tutte le altre, che agli hobby preferiva trascorrere il tempo con la sua famiglia.

Accompagnava sempre il suo papà alle visite, in ospedale, si occupava di lui quando era a casa.

Poi il papà aveva cominciato a stare meglio e, di conseguenza, anche Vanessa.

“L’abbiamo vista serena in questo periodo, era tranquilla – ha detto ancora la zia – forse ha avuto un crollo improvviso”.

I medici hanno parlato di un infarto, un malore che potrebbe essere collegato all’asma di cui soffriva la ragazza.

I carabinieri della stazione di Scorzè hanno confermato che la morte è avvenuta per cause naturali.

Il magistrato di turno della procura di Venezia ha deciso di non disporre l’autopsia, trattandosi di un malore che potrebbe ricondursi alla patologia asmatica. Fonte: fanpage.it