Video – Omicidio Yara: Bossetti è davvero colpevole?

0
  • di Chiara Comini

Appena confermato l’ergastolo per Bossetti, l’uomo accusato dell’omicidio della piccola Yara Gambirasio. È stata fatta giustizia? Vale la pena vedere questo video: fatti riportati agli atti che i media si guardano bene dal divulgare. Dati che potrebbero capovolgere l’opinione pubblica.

Troppe cose non tornano nell’omicidio della piccola Yara. Perché i media e il processo hanno preso un’unica direzione? Quando si parla di indagini, ci insegnano che nessun indizio sia da sottovalutare; nessuna prova, nessuna possibilità. Qui sembra che tutto si sia svolto al contrario: dal colpevole alle prove (?) che avrebbero potuto incastrarlo.

Bossetti ha richiesto una nuova perizia del DNA che gli è stata negata, e già da questo presupposto scaturiscono i primi dubbi: perché non autorizzare il riesame? Darebbe un esito differente? E perché si continua a dire che il cellulare di Bossetti e quello di Yara abbiano agganciato la stessa cella nello stesso momento, quando invece quello di Bossetti aveva agganciato quella cella un’ora prima e in una direzione opposta? Di fatto i due telefonini non si sono mai incrociati. Perchè si continua a far credere che la piccina sia stata molestata sessualmente, mentre non è così?

Sembra una forzatura costruita attorno a Massimo Bossetti. Il seguente video ci mostra un’inquietante realtà: nulla di inventato, ogni dato è agli atti delle indagini. C’è un giubbino; quello che la piccola indossava quella sera; quello rinvenuto quel 26 febbraio 2011 e che risulta pieno di tracce di DNA sulle braccia e sul tronco. DNA a di Bossetti? No. Di Yara Nemmeno.

C’è un assassino ancora libero, che forse non è così lontano dalle conoscenze della piccola Yara, e un condannato all’ergastolo, che potrebbe essere stato incastrato? Chi lo sa. Dopo la visione sicuramente cambieranno molti punti di vista.


CONDIVIDI
Articolo precedenteVIDEO – la senatrice De Pin in piazza contro il DDL Lorenzin
Prossimo articoloDal limone la plastica salutare senza bisfenolo