Yogurt fatto in casa senza yogurtiera, più economico e più naturale

0
yogurt

Yogurt “fai da te” (senza yogurtiera)

Lo yogurt è un alimento super-sano che non manca mai nel nostro frigo, ma possiamo benissimo farlo da soli, in casa, con o senza una yogurtiera.

Occorre il tempo di fermentazione, certo, ma si realizza facilmente; e poi possiamo aromatizzarlo come preferiamo, ideale anche per preparare salse che accompagnano i nostri piatti di carne e pesce. Ed è sicuramente più economico e naturale di quelli confezionati.

Ecco dunque come prepararlo in casa. Potrete prepararlo in casa sia con la yogurtiera, una macchina apposita che regola automaticamente le temperature e descrive perfettamente il procedimento da seguire, oppure senza, seguendo tutti i passaggi consigliati qui!

Ingredienti: 1 lt di latte fresco intero, 1 vasetto di yogurt bianco intero, 1 termometro da cucina, 1 pentola antiaderente, 1 colino, vasetti in vetro con coperchio ermetico e sterilizzati.

Procedimento. Scegliete uno yogurt con una data di scadenza più lontana possibile, sarà più ricco di fermenti lattici vivi. E’ importante che non sia freddo, ma a temperatura ambiente. Preparare lo yogurt in casa, avrà solo enormi vantaggi: la totale assenza di conservanti farà benissimo al vostro organismo.

Con un litro di latte, farete circa 7 vasetti di yogurt da poter integrare anche con i fermenti lattici acquistabili in farmacia.

In una pentola ben pulita e sterilizzata mettete a scaldare a fiamma bassa il latte. Quando arriverà al bollore e il latte inizierà ad alzarsi di livello nella pentola, spegnete il fuoco. Lasciatelo raffreddare completamente e, se preferite, eliminate la panna creatasi un superficie.

Se disponete di un termometro, il latte sarà pronto quando sarà sceso sotto i 38° (altrimenti la temperatura elevata ucciderà i fermenti lattici dello yogurt e non avrete risultati!); se invece non disponete di un termometro, vi basterà farlo raffreddare completamente.

Accendete ora il forno a circa 30-40 gradi per pochi minuti e spegnetelo, lasciando solo la luce accesa.

Ponete in un recipiente di vetro ben pulito lo yogurt, aggiungete 5 cucchiai di latte e con un cucchiaio pulitissimo mescolate accuratamente, fino a sciogliere completamente lo yogurt con il latte.

Versate ora il restante latte senza mescolare, chiudete il recipiente ermeticamente e ponetelo nel forno spento con la luce accesa, in modo che stia al caldo. Lasciatelo al caldo per circa 10-12 ore.

Trascorso questo tempo, aprirete il recipiente e scoprirete uno yogurt sodo e compatto, che si solidificherà ulteriormente una volta posto in frigo a raffreddare. Si conserva in frigo per circa 10 giorni.

Ricordate di non mangiarlo tutto e di tenerne da parte 3 cucchiai: vi servirà per realizzare il prossimo yogurt e vedrete che i prossimi saranno ancora più buoni. Fonte: soluzionibio