Zenzero candito “fai da te”: ottimo sia per il salato che per il dolce

0
zenzero candito

Zenzero candito “fai da te”

Lo zenzero candito è uno snack delizioso e particolare che potete facilmente preparare in casa; vi basterà solo acquistare un paio di radici di zenzero e dello zucchero.
Se volete dare una marcia in più ai vostri piatti lo zenzero è sicuramente l’ingrediente giusto: infatti è ottimo sia per il salato che per il dolce.

Lo zenzero candito potete mangiarlo così oppure usarlo per aromatizzare e decorare altre ricette.

Ti potrebbe interessare anche Rimedi naturali contro i disturbi dovuti al cambio di stagione

Ingredienti e Ricette dello zenzero candito

500 g di zenzero fresco 
500 g di zucchero di canna
1,5 l Acqua

1. Come per le marmellate, regolatevi con la stessa quantità di zucchero della frutta: in questo caso il mezzo chilo di zenzero dev’essere dopo averlo sbucciato con un pelapatate. Una volta pulito lo zenzero e dopo averlo fatto fettine più sottili – o a cubetti – fatelo bollire per 20/30 minuti o almeno fino a quando lo zenzero non si sarà ammorbidito.

2. Una volta scolato, rimettetelo sempre nella stessa pentola, con dell’altra acqua, ma questa volta senza ricoprire tutto lo zenzero. Non buttate via l’acqua della prima cottura: è un’ottima tisana se bevuta calda, o, se lasciata raffreddare, una bevanda dissetante benefica. A questo punto potete aggiungere lo zucchero di canna. Se volete caramelle meno forti, buttate completamente la prima acqua di cottura oppure aggiungetela per metà alla seconda bollitura.

Ti potebbe interessare anche Dolci senza zucchero: ecco i dolcificanti naturali per sostituirlo

3. Fate cuocere acqua, zucchero e zenzero fino a quando l’acqua non evaporerà. Potrebbero volerci dai 20 ai 30 minuti.

4. Prelevate lo zenzero, scolate lo sciroppo che si sarà creato e fate raffreddare il vostro buonissimo zenzero candito in pentola per circa 1 oretta, mescolando di tanto in tanto.

5. Dopo che si sono raffreddati, i pezzettini di zenzero devono asciugarsi su carta da cucina, meglio da forno. Appariranno trasparenti. Se li volete ancora più dolci provate a cospargerli con altro zucchero.

Fonte: SoluzioniBio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here